arkytec | 360°

10 MOTIVI PER FARE NETWORK

Lavoro di squadra per raggiungere i successi

LAVORARE BENE IN TEAM E' FONDAMENTALE PER RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI 


Realizzare un progetto comporta la necessità di interfacciarsi con varie persone e costruire il Team adeguato col fine di raggiungere

gli obiettivi in comune e verificare i criteri che determinano il successo dell'iniziativa. Collaborazione e rispetto sono molto importanti per tutti coloro che vogliono ottenere il successo con il gruppo di lavoro, ma non solo. Ecco la sintesi in 10 motivi.


1. IL RISULTATO UTILE

Su quali progetti collaboreremo nel futuro è incerto ma una certezza rimane stabile: tra le professioni che sicuramente saranno più ricercate c'è quella di project manager, tanto da definirlo il lavoro del presente o dell'immediato futuro, con una crescita nei prossimi 10 anni rispetto ad oggi del 33%.

Attenzione però: non si deve confondere il project manager, cioè il responsabile del progetto, con il progettista o altre figure  più tecniche o settoriali.

Il responsabile del progetto è il manager che ha visione dall'alto a 360 gradi che ha come obiettivo quello di mettere in campo ogni sforzo possibile per raggiungere il risultato desiderato, nei limiti di tempo,  costi e risorse, con la miglior qualità.

2. AFFIDABILITA'

Per un lavoro ben fatto è una necessario avere in squadra dei membri affidabili, che sanno rispettare gli impegni e lavorare seguendo i compiti che gli sono stati affidati in modo costante e rispettando date e consegne. La coerenza e affidabilità sono molto importanti per tutti coloro che

vogliono ottenere il successo di un progetto e raggiungere gli obiettivi.

La guida del project manager è fondamentale e può supportare l'investitore gestendo e mitigando i  rischi che ogni progetto troverà sul proprio percorso, ma anche l'esperto che trova nelle competenze interdisciplinari del Senior Project Manager e nella rete di altri esperti disponibilità nel dargli consigli e soluzioni.


3. COMUNICAZIONE

Quando si lavora in team, alla base del concetto di squadra c’è la comunicazione. Comunicare in modo costruttivo è il modo migliore per riuscire a ottenere una squadra che lavora bene e in modo onesto.

Non devono esserci rancori e si deve aver rispetto per ogni persona del team.

Ogni membro del gruppo deve poter esprimere i propri dubbi e le proprie perplessità, se ci sono degli asti bisogna comunicarli e superarli, se ci sono punti su cui bisogna discutere si deve farlo in modo fiducioso, rispettoso e positivo con dialoghi positivi e produttivi.

Se non è possibile rispettare una data obiettivo o una scadenza concordata ci si confronta e trova la soluzione condivisa.

4. PROBLEM SOLVING

Il motivo per il quale viene creata una squadra è quello di poter affrontare al meglio i problemi che si presentano durante l’elaborazione di un progetto e risolvere le problematiche con una mente pronta alla risoluzione degli ostacoli.

Le strategie di problem solving nei progetti occupano buona parte del lavoro del nostro lavoro. D’altra parte la Struttura di Project Management esiste proprio per risolvere i problemi che costellano il ciclo di vita di qualsiasi progetto. In un certo senso sono pagati per questo.

5. CREARE IL TEAM 

Ogni progetto è unico e per questo si deve creare un Team dedicato. Il project manager occupa un ruolo centrale nella creazione del team chiarendo fin dalle fasi iniziali Obiettivi, Struttura e Operatività.

A seconda dei progetti, alcune figure o ruoli possono essere più o meno importanti.

In progetti piccoli alcuni compiti possono essere accorpati in relazione alle conoscenze-abilità-competenze dei singoli, mentre in progetti più complessi possono essere ripartiti, in un gruppo più numeroso e dotato di competenze specifiche.

6. IMPEGNO

Per lavorare in team c’è bisogno naturalmente d’impegno, dev’essere una caratteristica di ogni membro del team.

Chi deve seguire un progetto in squadra con altre persone, deve presentarsi ogni giorno con la buona volontà di realizzare un buon lavoro, apportando la dovuta diligenza.

Possono esserci membri che hanno più task di altri, ma ogni membro deve avere lo stesso livello d’impegno compiendo quello sforzo temporaneo necessario per riuscire a raggiungere i criteri di successo e gli obiettivi espressi nel Project Charter.


7. FLESSIBILITA'

Quando ci si appresta a lavorare in team spesso si va incontro a modifiche e variazioni che possono far ripartire il progetto da un nuovo punto di vista e si è in grado di adattarsi alle nuove situazioni e lavorare anche in progetti che possono prevedere un’evoluzione in corso d’opera.

La flessibilità permette anche di scendere a compromessi tra i vari membri del team quando c’è bisogno e di prendere le decisioni in armonia anche nei momenti che sembrano più difficili da superare.

8. INSIEME

Una buona squadra raggiunge la vittoria sono quando si lavora insieme e si coopera.

Non esistono protagonisti in un gruppo, ci possono essere differenze, persone più esperte in un campo rispetto a un altro, ma ognuno deve cooperare con l’altro per il raggiungimento del successo.

Quando si lavora in gruppo se si ha un’idea su un specifico aspetto del progetto, prima di agire è necessario informare gli altri membri del team, discuterne e capire se è utile a eseguire il progetto in modo ideale.

9. RESILIENZA E PROATTIVITA'

La crescente complessità dei contesti in cui si sviluppano i progetti determina un impatto molto significativo sui progetti stessi e sul modo di gestirli: incertezze, turbolenze, eventi imprevisti, interessi contrapposti e molto altro rappresentano da sempre una sfida per il team.

Riuscire ad accrescere la resilienza degli individui, delle organizzazioni e dei progetti anche con la partecipazione proattiva dei membri del team è un fattore determinante per raggiungere gli obiettivi.


10. ABBIAMO FATTO UNA SCELTA DI CAMPO

Centrare gli obiettivi prefissati e rispettare i vincoli di tempo, costo, qualità e mantenere il loro equilibrio nel ciclo di vita

sia esso tecnico-gestionale o sia dell'investimento o del progetto su cui siamo chiamato a intervenire.


Oggi la risorsa naturale non rinnovabile più importante che abbiamo è il tempo e per svolgere efficacemente la nostra attività di professionisti ne dedichiamo molto all’espletamento del nostro incarico professionale per il cliente. 


In questo il network ci viene in aiuto, perché le informazioni che altri hanno racconto sono utile fonte di ispirazione o di confronto.


OFFRIRE UN MIGLIOR SERVIZIO AL CLIENTE


Saremmo presuntuosi nel pensare di sapere tutto e di saper fare tutto, nell'interesse superiore del progetto.

Preferiamo offrire al cliente l'opportunità di avere a disposizione Team "scalabili e flessibili"

che sappiano apportare il miglior esperto specifico, nel momento opportuno, per il tempo necessario

in Smart Working dal luogo che preferisce apportando un gran numero di vantaggi quali:

Aumentare la produttività

Ridurre i costi

Maggiore sostenibilità per l’ambiente


COSTRUIAMO IL FUTURO

INSIEME!!!

Cosa aspetti, il tempo è una risorsa non rinnovabile. 

Abbiamo attivato il modo più semplice

per condividere con noi le tue idee o i problemi da risolvere.

Clicca sul modulo contatti qui sotto o invia subito il progetto tramite WeTransfer.

Puoi inviarci gratuitamente 2 GB di file o cartelle a info@arkytec.com in modo sicuro e senza problemi.

NETWORK ARKYTEC | 360° - SPM

a-SPM-01
logo-b-unit-02
logo-b-unit-04
logo-b-unit-06
logo-b-unit-08
logo-3pm-01
logo-3pm-02
logo-3pm-03
logo-3pm-04
logo-3pm-05
logo-3pm-06

CONTATTI

Per contattarci in tempi celeri il

nostro Responsabile Rapporti Esterni

Dott. Arch. Emilio Arnoldi / cel. +39 3482617425

e-mail: info@arkytec.com

SKYPE : arky.arnoldi

ITALY : 09:00 - 20:00

MENU' PRINCIPALE

AREA RISERVATA

Area riservata ai professionisti arkytec | 360° SPM

e Clienti Premium per la condivisione dei progetti

in clouds direttamente da smartphone, tablet o computer 

e sempre aggiornati in near real time

Copyright © 2020

Tutti i diritti riservati / All right reserved

arkytec | 360°-SPM - network multidisciplinare full services

Tutti i marchi e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Stefano Arnoldi e sono utilizzati su concessione. P.IVA 03835620133

Utilizziamo cookie di terze parti per monitorare come utilizzate il nostro sito, per esempio, quali pagine visitate e il tempo trascorso sulle pagine. Questo contribuisce a comprendere meglio in che modo gli utenti utilizzano il nostro sito e come vi accedono, cosa che ci aiuta a creare strategie migliori.

Accept